ALESSIO SCARSCELLI: “PUNIZIONE TROPPO PESANTE PER GORINI”

20 febbraio 2015

ALESSIO SCARSCELLI: “PUNIZIONE TROPPO PESANTE PER GORINI”

Il responsabile dell’area tecnica interviene sull’episodio di domenica scorsa e la decisione arbitrale

A margine di una riunione nella sede della Vivi Altotevere Sansepolcro, il responsabile dell’area tecnica Alessio Scarscelli, interviene sull’espulsione rimediata domenica al Buitoni dal centrocampista Giacomo Gorini, durante la partita tra Sansepolcro e Gavorrano che è costato tre giornate di squalifica al calciatore bianconero. “Credo che una decisione di questa portata sia eccessivamente penalizzante per il giocatore. alessio2Rivedendo le immagini appare chiaro come sia il calciatore del Gavorrano ad avvicinare le mani al volto di Gorini che si è poi istintivamente difeso. Altrettanto chiaro è che non c’è stato nessuno schiaffo al volto dell’avversario: evidentemente l’assistente ha deciso di soprassedere sul comportamento provocatorio del giocatore ospite o forse non se ne è accorto. Detto ciò non voglio giustificare a tutti i costi Gorini, ma solo sottolineare come questa volta abbia subito una punizione forse troppo severa”. Il responsabile dell’Area Tecnica bianconera, poi, si rivolge alla stampa locale: “Ho letto sui giornali titoli ingenerosi, che parlano di stagione da dimenticare per Gorini. Stiamo parlando di un giocatore tra quelli che più rappresentano la recente storia del Sansepolcro, cresciuto nel nostro settore giovanile e ormai da diverse stagioni elemento chiave della nostra rosa. Anche in questo campionato si sta dimostrando tra i più positivi: è uno dei trascinatori della squadra e come gli altri ha sposato con entusiasmo il nostro progetto. Errori di atteggiamento nell’arco di un campionato possono capitare e in campo c’è un’adrenalina che da fuori è difficile cogliere: Giacomo è un ragazzo intelligente, ne abbiamo parlato e ha capito quanto la sua tranquillità sia importante per lui e per i suoi compagni. Queste tre giornate di squalifica, che ripeto ritengo essere una punizione fin troppo severa, non macchiano una stagione che fino ad ora credo essere stata più che positiva per il giocatore e per tutta la squadra. I titoli ad effetto, nel bene e nel male, ci interessano poco”.