WEEKEND AGRODOLCE PER LE GIOVANILI BIANCONERE

WEEKEND AGRODOLCE PER LE GIOVANILI BIANCONERE

24 febbraio 2015 Non attivi Di Area Comunicazione

WEEKEND AGRODOLCE PER LE GIOVANILI BIANCONERE

Due sconfitte e una vittoria per le formazioni giovanili della Vivi Altotevere. Stop interno per la Juniores di mister Maurizio Falcinelli che, tra le mura amiche, viene battuta per 2 a 1 dal Gavorrano. Sconfitta di misura anche per gli allievi di mister Vincenzo Varriale che cadono sul campo del San Fatucchio. I giovanissimi di mister Giacomo Falsini, invece, riescono a portare a casa i tre punti a 10 minuti dalla fine contro il Castel del Piano. Lo stop interno della Juniores arriva dopo una serie di 4 risultati utili consecutivi; i bianconeri si erano portati in vantaggio con il bomber Gennari (undicesimo centro in campionato) per poi essere raggiunti e superati negli ultimi istanti di gara dagli ospiti. Gli allievi affrontavano una trasferta difficile a Castiglion del Lago, un vero e proprio scontro al vertice visto che erano di fronte la seconda e la terza della classe. Non ha potuto nulla l’estremo difensore dei biturgensi sulla rete dei locali, che hanno poi controllato le avanzate dei ragazzi di Varriale alla ricerca del pareggio. I giovanissimi hanno messo in fila la terza vittoria consecutiva riuscendo a spuntarla, però, solo negli ultimi 10 minuti di gara grazie alla rete messa a segno da Moualli. L’esterno bianconero è stato protagonista sin qui di 9 reti all’attivo e ha regalato punti pesantissimi alla propria squadra. Da annotare la convocazione anche di due ragazzi degli esordienti, Rossi e Petruzzi entrambi classe 2002. Nel prossimo fine settimana la Juniores scenderà in campo sabato a San Giovanni Valdarno, gli allievi domenica mattina allo “Stadio Tevere” contro lo Sporting Terni mentre i giovanissimi sempre domenica, ma in trasferta sul campo della Nestor. Per quanto riguarda la scuola calcio continuano i campionati di tutte le categorie, dagli esordienti ai piccoli amici. Le classifiche e i risultati qui non hanno alcuna rilevanza, tutti i ragazzi scendono in campo con un unico credo: divertirsi.