PRESENTAZIONE XXV TORNEO CITTA’ DI SANSEPOLCRO: IL RINGRAZIAMENTO DELLA SOCIETA’

PRESENTAZIONE XXV TORNEO CITTA’ DI SANSEPOLCRO: IL RINGRAZIAMENTO DELLA SOCIETA’

19 Marzo 2015 Non attivi Di administrator

PRESENTAZIONE XXV TORNEO CITTA’ DI SANSEPOLCRO: IL RINGRAZIAMENTO DELLA SOCIETA’

Tra lunedì e martedì scorso abbiamo vissuto due fra le più belle pagine di sport della nostra storia recente. Con l’impegno e la passione di tanti volontari siamo stati capaci di dare lustro e visibilità non solo alla nostra Società ma a tutta la città di Sansepolcro, in un momento nel quale c’era e c’è ancora bisogno di tenere alta l’attenzione su di una comunità che ha attraversato giorni difficili. Siamo riusciti a mettere in vetrina e, se possibile, dare ancora maggior risalto a un evento che, per importanza e continuità si è guadagnato nel corso degli anni uno spazio sempre maggiore. Con il convegno di lunedì sera, assieme ad ospiti prestigiosi e professionisti affermati del calcio e non solo, abbiamo inaugurato la prima di una serie di iniziative collaterali al nostro Torneo con le quali vorremmo mettere a disposizione dei nostri tecnici, dei nostri ragazzi e dei loro genitori l’esperienza e la capacità di chi sa vivere nella maniera giusta, nel modo in cui a noi più piace, questo bellissimo sport: con impegno, passione, onestà ed equilibrio. Martedì abbiamo invece acceso i riflettori sul nostro Torneo, brindato a questi splendidi venticinque anni in compagnia di personaggi di caratura nazionale, gente che si è conquistata la vetrina partendo dal basso e che sa apprezzare il nostro lavoro perché ne condivide i principi e le idee che lo animano quotidianamente. Con Maurizio Sarri abbiamo celebrato il duro lavoro e l’impegno di chi, con perseveranza e determinazione, ha portato avanti dai campi di periferia alla Serie A la cultura della sportività e del merito; con Eugenio Fascetti abbiamo evidenziato come la sincerità e la schiettezza paghino sempre, soprattutto quando a prevalere è il bene del gruppo oltre quello del singolo; con Giorgio Lugaresi abbiamo dato forza ad un messaggio che da sempre portiamo avanti: l’equilibrio gestionale contestualizzato alla dimensione di una realtà, piccola o grande che sia, è sempre una strategia vincente per garantire un presente ed un futuro ricchi di soddisfazioni e successi; e poi Ugo Russo, che si è rivelato persona squisita, vera, che ha condiviso con noi sentimenti ed emozioni come solo tra vecchi amici si è soliti fare. Tutto questo non può che averci arricchito e ci lascia un bagaglio di emozioni, storie e testimonianze di cui faremo certamente tesoro. Ci siamo presi la scena forti della nostra consapevolezza di essere punto di riferimento per il movimento calcistico del comprensorio, regalando a noi ed ai nostri ospiti una serata indimenticabile, che ci ha visto protagonisti tutti insieme. Abbiamo dato alla città una visibilità che nemmeno noi ci saremmo potuti immaginare, finendo sui giornali e sulle televisioni nazionali, ricevendo complimenti ed apprezzamenti da chi ha capito l’importanza e la centralità che vogliamo attribuire al nostro Torneo ed ai nostri ragazzi, veri protagonisti e vero impulso per tutto il nostro impegno. Ci siamo dimostrati, agli occhi di tutti, una vera e propria squadra vincente: ognuno si è espresso per le proprie competenze e le proprie attitudini col massimo impegno e senza risparmiarsi. Il mio grazie e quello di tutta la Società vanno a coloro che hanno reso possibile la perfetta riuscita di questo splendido evento: a Sauro Giorni, anima e cuore del Torneo, motore e guida di un fantastico gruppo di lavoro; a Davide Gambacci, ottimo professionista e persona sempre disponibile; a Primo Ercolanelli, organizzatore eccellente e puntuale, capace di operare sempre col giusto spirito; a Diego Fabbri, ragazzo dall’infinità disponibilità e dalla grande educazione; a Massimiliano Matteucci, collaboratore sicuro e puntuale; a tutto il gruppo di lavoro che ci ha supportato e, perchè no, sopportato, in questa “due giorni” intensa e che con la sua disponibilità permetterà il perfetto svolgimento di questi due mesi di Torneo (l’elenco sarebbe lungo e non renderebbe giustizia al lavoro di tanti). E grazie, infinite, a Massimo Boccucci: non solo per la smisurata professionalità, l’enorme competenza e l’impegno che ogni anno ci regala, ma anche e soprattutto per la vera amicizia che ogni anno riesce a dimostrarci.
Questi venticinque anni non saranno un traguardo, ma una bellissima tappa del nostro meraviglioso cammino.

Alessio Scarscelli e tutta la società del Vivi Altotevere Sansepolcro.