UNA PRESENTAZIONE CON IL BOTTO PER IL 25° TORNEO DI CALCIO GIOVANILE “CITTA’ DI SANSEPOLCRO”

UNA PRESENTAZIONE CON IL BOTTO PER IL 25° TORNEO DI CALCIO GIOVANILE “CITTA’ DI SANSEPOLCRO”

18 Marzo 2015 Non attivi Di Area Comunicazione

UNA PRESENTAZIONE CON IL BOTTO PER IL 25° TORNEO DI CALCIO GIOVANILE “CITTA’ DI SANSEPOLCRO”

Una presentazione in grande, tanto quanto lo è il Torneo di calcio giovanile “Città di Sansepolcro”: 25 edizioni, mica sono uno scherzo! Un parterre di ospiti di assoluto rilievo, volti noti del mondo del pallone tutti uniti a Sansepolcro per parlare di calcio, di esperienze e di come quando il calcio di provincia conquista la vetrina: già, proprio questo è stato il titolo del convegno che ha preceduto le premiazioni e la conviviale. Alt! Un passo alla volta. Premio SarriIntanto l’evento si è consumato nelle sale del Borgo Palace Hotel martedì 17 marzo e – vista la coincidenza con i festeggiamenti di un quarto di secolo – ha pure avuto una piccola anticipazione il lunedì sera: un altro convegno, molto più specifico, indirizzato ai genitori dei giovani calciatori. Anche in quel contesto erano presenti ospiti illustri tra cui anche Marco Amelia, Campione del Mondo nel 2006, ex portiere del Milan attualmente al Perugia. Premio lugaresiMa l’evento cruciale è stato quello del martedì: società di Serie A come Cesena ed Empoli, a Sansepolcro rappresentate rispettivamente dal presidente, Giorgio Lugaresi e dal tecnico toscano Maurizio Sarri. Tutti uniti nel dire che la realtà di Sansepolcro è senza dubbio un esempio per tutti, in particolare per ciò che riguarda il settore giovanile. Una serata davvero entusiasmante, ricca di emozioni, sorprese e a tratti pure commuovente: in particolare nel momento in cui è stata proiettata l’ultima radiocronaca di Ugo Russo, voce storica del programma Rai “Tutto il calcio minuto per minuto”. A lui la società bianconera ha consegnato il premio giornalistico “Piero della Francesca”. Un dibattito interessante animato anche dai relatori; a Lugaresi, Sarri e Russo si aggiungono anche il mister Eugenio Fascetti e Massimiliano Cappellini, responsabile del settore giovanile dell’Empoli. Premi per tutti, ma andiamo in ordine. Maurizio Sarri ha ricevuto il premio “La Clessidra: tempo, volontà, capacità, successo” che ogni anno viene assegnato a chi, partendo dai dilettanti, è riuscito a distinguersi ai massimi livelli del professionismo; premio russoun premio speciale alla carriera per Eugenio Fascetti e un altro al presidente del Cesena, Giorgio Lugaresi. E poi riconoscimenti importanti anche a Massimiliano Cappellini e un’altra clessidra a Francesco Sinatti: partito dal Sansepolcro e arrivato all’Empoli di cui è il preparatore atletico. Una vera e propria serata di festa per un appuntamento davvero importante: durante la conviviale sono state premiate anche quelle società che sono state presenti durante tutte le edizioni. premio fascettiUn occhio attento a Sansepolcro è sempre per i giovani: il premio “La leva calcistica della classe… ’95: coraggio, altruismo e fantasia” è stato consegnato al calciatore della Ternana Martin Valjent. Una serata organizzata dallo staff della Vivi Altotevere Sansepolcro: a noi piace chiamarla “a gestione casalinga”. I gironi sono stati presentati, ora non resta altro che attendere l’inizio delle gare, previsto per lunedì 20 aprile: due mesi di puro calcio, con centinai di ragazzi che calpesteranno il mando dello stadio comunale Buitoni. premio cappellini