….OGGI LO DEDICHIAMO A VOI!

18 maggio 2015

….OGGI LO DEDICHIAMO A VOI!

Prima di essere un grande manager di azienda deve esser stato un operaio, poi un caporeparto e via via di seguito. Nulla, però, è dato per scontato. Tutto ciò vale anche nel calcio: devi aver fatto tutto il percorso, dalla scuola calcio fino alla juniores, anche se dobbiamo ammettere che ci possono essere delle persone che alcune tappe le saltano. Solamente se meriti, puoi fare il salto in prima squadra: la meta più ambita. E’ un po’ la filosofia della Vivi Altotevere Sansepolcro che da sempre si distingue per lo sviluppo del proprio settore giovanile. Il campionato è terminato, con il buon piazzamento della formazione di Davide Mezzanotti. Oggi, l’editoriale lo vogliamo dedicare ai giovani, anche se di loro non ci siamo mai dimenticati in tutta questa stagione. Impegno. Determinazione. Attaccamento alla maglia. L’orgoglio di giocare a Sansepolcro. La motivazione di un mister e di tutto lo staff tecnico. Ragazzi, questi sono elementi importanti. Spesso nella vita ti capita di prendere schiaffi, di primo acchito possono far male, ma nel corso del tempo ti permettono di capire, crescere; ti fa diventare prima un uomo e poi un calciatore. Ovviamente, la stagione della juniores non può essere sminuita dalla pesante sconfitta di sabato in casa contro il Fano: la formazione marchigiana ha schierato sia all’andata che al ritorno diversi ’96, mentre il Sansepolcro ha risposto con i ’97 e alcuni ’98. Ma c’è comunque del buono in tutto: la squadra allenata da mister Maurizio Falcinelli è arrivata seconda nella coppa disciplina nazionale su 168 formazioni in lizza. Il Sansepolcro, però, ha trovato davanti a se una squadra quadrata; una realtà che vede il calcio un po’ come in casa bianconera. Un ottimo settore giovanile in grado di piazzare pedine importanti anche nel panorama del calcio professionistico. Il Fano è una squadra “rodata” che anche nella scorsa stagione era arrivata ai quarti di finale dello scudetto juniores. Ma è stato un fine settimana dove i veri protagonisti sono stati i giovani: intanto, al Buitoni continua anche il Torneo di Calcio Giovanile “Città di Sansepolcro”, ma domenica sono scesi in campo anche gli allievi nella prima partita della fase nazionale. Loro fanno parte di un triangolare composto dalle vincenti dei campionati regionali di Umbria, Marche e Lazio e nella prima gara si sono imposti tra le mura amiche contro l’ostica formazione della Sambenedettese per 1-0. Una vera e propria prova di carattere: il massimo impegno ha portato il giusto risultato. Insomma, la speranza è davvero l’ultima a morire e il cammino può essere ancora davvero molto lungo e impegnativo. Crediamoci fino all’ultimo giro di cronometro.