LAVORANDO CON IMPEGNO E’ POSSIBILE CENTRARE L’OBIETTIVO

LAVORANDO CON IMPEGNO E’ POSSIBILE CENTRARE L’OBIETTIVO

17 Dicembre 2015 Non attivi Di Area Comunicazione

LAVORANDO CON IMPEGNO E’ POSSIBILE CENTRARE L’OBIETTIVO

Il difensore classe ’89, Marco Piccinelli, commenta pure la vittoria casalinga contro la Pianese

Il calcio a Sansepolcro non è uno scherzo e lui sa molto bene di cosa si parla: Marco Piccinelli, classe ’89, ha compiuto tutto il percorso del settore giovanile con la casacca bianconera fino ad approdare in prima squadra. Un paio di stagioni fa, poi, la chiamata dalla Lega Pro per indossare la maglia della Reggiana per un’intera stagione collezionando ben 13 presenze. Poi nel novembre 2014 il ritorno in Serie D con il Trestina fino al termine della stagione: da giugno ha potuto rindossare quella del Sansepolcro. La grinta non gli manca e lo vediamo per tutti e novanta minuti correre su e giù per la fascia destra. Marco, dopo un lungo digiuno il Sansepolcro è finalmente tornato alla vittoria, quanto era importate trovare i tre punti? “Molto, anche perché venivamo da un periodo piuttosto difficile: la squadra in generale ha comunque fatto dei passi in avanti interessanti, ottenendo nelle ultime gare punti con squadre di alta classifica come Colligiana o Gavorrano. La vittoria contro la Pianese è un punto di partenza, seppure noi dobbiamo pensare partita dopo partita”. E averlo fatto al Buitoni? “E’ stato davvero importante, perché ci tenevamo e ci siamo riusciti a ottenere i primi tre punti in casa: devo dire che era una situazione che ci metteva molto a disagio e anche ai tifosi dispiaceva molto. Insomma, è stato un qualcosa di buono per entrambi. In settimana lavoriamo con tanto impegno e alla fine siamo stati ripagati, aumentando così pure il nostro senso di stima”. Secondo te quale arma in più può giocare il Sansepolcro in questo campionato così strano? “E’ forse il termine giusto, “strano”: è un campionato dove ci sono molte squadre in forma e non vi è quella cosiddetta materasso. Noi dobbiamo comunque puntare sull’organizzazione, sull’attaccamento alla maglia e non mollare mai: solamente dando sempre il 100% sarà possibile arrivare all’obiettivo”. Domenica trasferta a Montecatini, su cosa punterete? “Prepareremo la partita come sempre, con serietà e attenzione. Vero che andiamo in casa della prima, ma abbiamo visto che possiamo fare bene con tutti; contro la Colligiana abbiamo giocato 40 minuti in nove”.