LA FORZA DEI GIOVANI: IL SANSEPOLCRO CI CREDE!

LA FORZA DEI GIOVANI: IL SANSEPOLCRO CI CREDE!

21 Marzo 2016 Non attivi Di Area Comunicazione

LA FORZA DEI GIOVANI: IL SANSEPOLCRO CI CREDE!

E’ proprio quello che ci voleva: l’urlo liberatorio alla rete di Massai riassume un po’ tutto. Il Sansepolcro era chiamato alla vittoria e ha risposto presente, credendo ancora in quell’obiettivo già prefissato all’inizio del campionato che si chiama salvezza. Tre punti per sperare ancora con la classifica che in questo momento si è aggiustata un po’: insomma, se il campionato fosse terminato domenica sarebbero playout in casa contro lo Scandicci avendo a disposizione due risultati su tre. Una gara molto combattuta quella contro il Jolly Montemurlo dove sono saliti in cattedra due giovani davvero molto promettenti classe ’98 e ‘99: degna di plauso l’azione di ripartenza del giovanissimo Mattia Mencagli che corre per oltre sessanta metri con la palla al piede e confeziona l’assist d’oro per il compagno Massai il quale spedisce la sfera sotto la traversa. Sansepolcro determinato fino all’ultimo giro d’orologio che ha tolto dal cilindro il carattere giusto per affrontare la gara. Giovani che crescono di giorno in giorno grazie alla determinazione e all’aiuto dei più “vecchi”. Campionato fermo domenica prossima in occasione della sosta pasquale, sosta che non farà calare certamente la tensione ai ragazzi di mister Mezzanotti. Si riprenderà con il derby di Città di Castello per poi avere Ponsacco, Gavorrano e Montecatini in casa: le trasferte, invece, saranno in casa della Colligiana e della Pianese. Basta poco per capire che non sarà un finale di stagione “semplice” per il Sansepolcro; anzi, tutt’altro. È proprio in questi momenti, però, che deve venir fuori il carattere dei bianconeri: gettare il cuore oltre l’ostacolo com’è sempre stato fatto. Insomma, nonostante tutto l’impegno è l’unica cosa che non si può proprio contestare a questa squadra. Se la salvezza diretta senza passare dalla lotteria dei playout è oramai un miraggio per il Sansepolcro, occorre adesso cercare il miglior piazzamento. Una bella coreografia di pubblico al Buitoni ed è bello vedere la città che sta vicino a questa squadra: tutto può servire per crescere. Non molliamo nessuno, non rilassiamoci: a questo ci pensiamo da metà maggio in poi.