SI! QUESTO E’ IL SANSEPOLCRO GIUSTO

SI! QUESTO E’ IL SANSEPOLCRO GIUSTO

26 aprile 2016 Non attivi Di Area Comunicazione

SI! QUESTO E’ IL SANSEPOLCRO GIUSTO

Un’orchestra che al termine dei 90 minuti è riuscita a tirar fuori una melodia praticamente perfetta, priva di sbavature di qualsiasi tipo. Il Sansepolcro è finalmente salito in cattedra e con tre colpi di bacchetta è riuscito ad affondare il vascello del Gavorrano, proprio quando stava per vedere il porto in lontananza. Un miraggio, ma che alla fine non lo sia anche per i bianconeri. Una bella domenica di sport, una bella gara nonostante le condizioni meteorologiche: una gara vera, tutti risultati arrivati dal campo e ci riferiamo anche alle sconfitte di Scandicci e Massese tra le mura amiche. Oseremo dire che a 180 minuti dal termine del campionato regolamentare, il Sansepolcro in un attimo si è ritrovato dal baratro a una posizione quasi privilegiata per lo scontro playout. In questo momento è il Sansepolcro che ha un po’ il “coltello dalla parte del manico” e deve essere bravo a mantenere i due punti di distacco dalle dirette inseguitrici tenendo conto che domenica c’è in programma la trasferta in casa della Pianese praticamente già salva, mentre quella successiva al Buitoni arriverà il Montecatini assatanato per prendersi il secondo posto in classifica. Siamo stati fortunati nel trovare subito il gol grazie a una prodezza di Adnane Essoussi, ma in campo si è vista una squadra corta e compatta. I ragazzi hanno dato tutto, nonostante ci sia qualche situazione fisica non delle migliori: in tre giorni due difensori si sono rotti i legamenti crociati, Chiasserini è sceso in campo con una mano rotta e Giorni è dovuto uscire anzitempo dal terreno di gioco per un problema alla spalla con la speranza di poterlo recuperare. Non vogliamo nasconderci certamente dietro a un dito: i problemi ci sono, ci sono stati e ci saranno. Tra le note positive della domenica, patto che tutti hanno giocato un’ottima gara, il giovane Yuri Beers che è stato il punto di riferimento della difesa bianconera attutendo gli attacchi del Gavorrano; poi Nicolò D’Urso, oltre che autore di una doppietta, è un attaccante recuperato a pieno per lo scacchiere di mister Mezzanotti. Insomma, dopo due prestazioni consecutive deludenti con il Sansepolcro che sembrava praticamente condannato a una retrocessione matematica senza passare dai playout, il mister e tutta la squadra sono stati in grado di ritrovare la giusta lucidità e le giuste motivazioni: si è vista anche la risposta del pubblico che è arrivato in massa al Buitoni, forse anche incredulo davanti alla prestazione dei bianconeri. Ipotesi che può avere una percentuale risicata, ma per una combinazione di risultati il Sansepolcro si potrebbe addirittura ritrovare salvo senza disputare neppure i playout per la famosa forbice degli otto punti. La battaglia, però, non è ancora terminata: come detto domenica trasferta a Piancastagnaio e l’invito è quello di stare ancora vicini alla squadra, magari approfittando della giornata di festa per una gita fuoriporta ai piedi del Monte Amiata. Occhi rivolti al campo e orecchio vicino alla radio per captare gli altri risultati. Sansepolcro, è ora che viene il bello!