IL CALCIO E’ FATTO ANCHE DA QUESTI GESTI

21 ottobre 2016

IL CALCIO E’ FATTO ANCHE DA QUESTI GESTI

Ieri sera (giovedì 20 ottobre 2016), durante la gara di recupero della terza giornata di campionato tra il Vivi Altotevere Sansepolcro e la Nuorese, due giocatori della compagine sarda si sono seriamente infortunati durante uno scontro di gioco, tanto da dover esser inviati tramite ambulanze al Pronto Soccorso Ospedaliero. “Dal momento che avevo lasciato ai dirigenti sardi il mio recapito telefonico per qualsiasi loro necessità di carattere sanitario – spiega il dottor Valerio Vergni, medico sociale del Sansepolcro – questa mattina sono stato raggiunto telefonicamente dal presidente della Nuorese Calcio, il quale mi ha innanzitutto rassicurato sulle condizioni dei due suoi tesserati, dicendomi che erano stati dimessi in nottata. Ad uno dei due è stata praticata una sutura per un’ampia ferita da taglio al labbro superiore, mentre all’altro sono stati praticati accertamenti per trauma cranico con sospette lesioni del setto nasale, ma l’imaging ha praticamente escluso la presenza di fratture. Il presidente mi ha inoltre invitato a recarmi nel loro albergo per ringraziarmi di persona e farmi salutare anche la squadra, cosa che ho prontamente fatto nella tarda mattinata. Riferisco tutti questi particolari, sia per dare notizia delle condizioni cliniche dei due atleti, ma anche per evidenziare come nell’ambiente calcistico, dove ci si scambiano spesso scorrettezze, violenze ed accuse reciproche, esistano talvolta anche dei rapporti amichevoli e di buon vicinato, che ci incoraggiano a proseguire nella nostra mission”.

Dottor Valerio Vergni
Responsabile Area Sanitaria
Vivi Altotevere Sansepolcro