IL SANSEPOLCRO OMAGGIA LA FIGURA DI BRUNO NESPOLI

29 novembre 2016

IL SANSEPOLCRO OMAGGIA LA FIGURA DI BRUNO NESPOLI

E’ in programma per sabato 3 dicembre alle ore 10 la cerimonia di commemorazione di Bruno Nespoli, il portiere di Sansepolcro che ha perso la vita a Olbia nel 1960 a seguito di un terribile scontro di gioco. Il Vivi Altotevere Sansepolcro, approfittando della trasferta in casa dell’Arzachena e pernottando a Olbia, intende rendere omaggio alla figura di Bruno Nespoli di cui lo stadio di Olbia è intitolato. Sarà deposta una corona all’interno del rettangolo di gioco: presente l’intera squadra bianconera, oltre a tutta la dirigenza del Sansepolcro.

I FATTI: Bruno Nespoli aveva solamente 22 anni quando è morto, dopo 12 ore di ricovero: era il 25 gennaio del 1960. Il giorno precedente, quindi la domenica, poco prima delle 16 durante una gara casalinga contro la Carrarese, il portiere di Sansepolcro – nel tentativo di afferrare il pallone – venne colpito, non intenzionalmente, dal ginocchio di un avversario. Nespoli riportò la frattura della base cranica, una commozione celebrale e un fortissimo stato di choc. Subito erano apparse piuttosto gravi le sue condizioni, trasportato in ospedale morì il giorno seguente senza mai riprendere conoscenza.