UGO RUSSO, IL NATALE…. IL SANSEPOLCRO

UGO RUSSO, IL NATALE…. IL SANSEPOLCRO

16 dicembre 2016 Non attivi Di Area Comunicazione

UGO RUSSO, IL NATALE…. IL SANSEPOLCRO

“Voi di Sansepolcro mi siete proprio entrati nel sangue”. E’ la frase pronunciata da Ugo Russo al termine della tradizionale cena degli auguri del Vivi Altotevere Sansepolcro. Riavvolgiamo il nastro e partiamo dall’inizio. Ugo Russo Marco Piccinelli Il noto giornalista Rai dallo scorso settembre all’interno della società ricopre il prestigioso incarico di presidente onorario: prima volta nella storia del club. Una serata voluta con forza da lui stesso, una conviviale organizzata al “Sansepolcro Village” dove ha partecipato, oltre che la squadra, anche l’intera grande “famiglia” del Sansepolcro. Un discorso introduttivo nel quale Ugo Russo ha messo in risalto tutti i valori di questa squadra facendo un’analisi tecnica praticamente perfetta della prima parte del campionato. Ma c’è di più, poiché tra un antipasto e delle ottime penne alla norcina preparate dalle cuoche ufficiali la serata ha iniziato ad animarsi sempre di più, in particolare nella parte finale quando è stato sempre il giornalista Rai a prendere ancora una volta la parola. “Mi sono messo elegante, giacca e cravatta: voi siete una grande squadra ed era giusto essere così”. Natale è praticamente sinonimo di regali. Ogni giocatore e ogni componente della società è stato chiamato singolarmente e insignito di un prestigioso omaggio da Ugo Russo: la borsa ufficiale degli atleti italiani alle ultime Olimpiadi di Rio, da utilizzare per le varie trasferte del Sansepolcro in particolar modo quelle in Sardegna. Il gadget ufficiale firmato da un noto brand mondiale, il quale è stato affiancato dalla spilla con i cinque cerchi olimpici e il tricolore smaltato. Una cerimonia a tratti anche toccante, dove l’emozione è stata tanta: insomma, una vera e autentica sorpresa per tutti. Quadro Ugo RussoMa se Ugo Russo ha pensato al Sansepolcro, anche il Sansepolcro ha pensato ovviamente a lui. In primis è stato omaggiato della nuova maglia da gara con tutte le varie firme, la società gli ha pure consegnato un quadro realizzato un noto artista mentre la squadra una bottiglia di vino numerata. Un grande applauso è stato la conclusione della serata, dove ha parlato anche il mister Marco Schenardi e il direttore generale Sauro Giorni nel quale ha sottolineato che sono ancora tante le potenzialità che questa squadra può e deve sviluppare. Applausi e pure occhi lucidi che hanno fatto da cornice a un clima di festa e gioiale: occasione pure per formularsi gli auguri di Natale. Ugo Russo è oramai sotto tutti i punti di vista “uno del Sansepolcro”: un’amicizia tutto sommato ancora giovane, ma che ben presto si è trasformata in un legame indissolubile. Consegna borsa