SANSEPOLCRO ORA NON TI FERMARE!

21 febbraio 2017

SANSEPOLCRO ORA NON TI FERMARE!

Ma che ben Sansepolcro, che grande Sansepolcro. Tutto ciò al cospetto di una delle squadre ai vertici della classifica con tutte le carte in regola – insieme ad altre – per la vittoria finale del campionato. Una realtà con possibilità economiche illimitate e in organico calciatori provenienti da categorie ben superiori alla Serie D: è sufficiente guardare il curriculum di Matudzalem. Sono oramai settimane che stiamo scrivendo che è un Sansepolcro in costante e netta crescita, convinti anche di fare un risultato che ci facesse fare il definitivo salto di qualità: tutto questo è avvenuto domenica, forse nella giornata meno aspettata poiché in casa del Monterosi con obiettivi importanti. Una squadra che è scesa in campo carica la quale ha subito gettato cuore, grinta, palleggio e tecnica in pratica tutto quello che veniva richiesto per impedire di far ragionare gli avversari. Una gara ben preparata, in particolar modo nella prima frazione di gioco il Monterosi è stato bloccato: un Sansepolcro che si è espresso nel migliore dei modi, tanto da impedire alla realtà laziale di giocare com’è abituata. Le grandi qualità dei singoli giocatori sono state tarpate dal grande cuore dei ragazzi con la casacca bianconera. Un primo tempo, quindi, che ha visto dominare il Sansepolcro che ha chiuso meritatamente in vantaggio: seconda parte della gara un po’ in sofferenza, con il Monterosi che è riuscito ad arrivare al pareggio su una minuscola sbavatura della difesa bianconera che domenica è stata praticamente impeccabile. Alcuni minuti di sofferenza poiché la realtà laziale aveva preso quel coraggio tale da provare a ribaltare il risultato. Il Sansepolcro ha però reagito, forse proprio nel momento in cui Simone Mortaro ha sbagliato il rigore. E’ stato l’attimo della svolta: bianconeri che invece di abbattersi, hanno aumentato la convinzione di fare loro l’intera posta in palio. I presupposti erano giusti ed è stato Bortolussi a mettere il sigillo finale in una gara praticamente perfetta. Sono ancora i giovani che salgono in cattedra, tanto per citare un paio Massai autore della rete del vantaggio che fa movimento sulla punizione di Gorini trovandosi solo davanti al portiere; oppure Mencagli che, seppure non ha trovato il gol, è stato autore di una grandissima prestazione. E’ superfluo dire che oramai sono da tempo nel mirino di società importanti. Una crescita davvero esponenziale: una bella prova di tutta la squadra, buonissima tenuta dal punto di vista atletico. Stiamo parlando di un gruppo importante, compatto con personalità e qualità di assoluto rilievo. Ma non c’è tempo per riposarsi e a questo punto è normale pensare anche a un posto nel playoff: sabato giornata bianconera allo stadio Buitoni nell’anticipo contro il Trestina delle ore 15. Ticket d’ingresso unico al costo di dieci euro, tariffa ridotta proprio per agevolare l’accesso allo stadio per il sostegno della squadra.