UN SANSEPOLCRO DAL GRANDE CUORE

27 febbraio 2017

UN SANSEPOLCRO DAL GRANDE CUORE

Dopo la brillante vittoria ottenuta nel campo di Monterosi, c’era grande attesa nel vedere nuovamente all’opera il Sansepolcro tra le mura amiche del Buitoni. Oseremo dire che era quasi scontato il fatto che avremmo assistito a una partita poco spettacolare, ma sicuramente piuttosto marcata sia sotto l’aspetto tattico che su quello agonistico. Le gare contro il Trestina hanno tutte un cliché abbastanza simile, nelle quali non vengono costruite troppe trame di gioco. Il Sansepolcro – questo aspetto è innegabile – ha sbagliato la gara che non voleva proprio sbagliare: sono state proprio queste le parole rimarcate anche al termine del match da parte del tecnico bianconero. In particolare nella prima frazione di gioco, sotto di due reti con un Sansepolcro praticamente irriconoscibile: poi si sa, per vedere una bella partita bisogna essere sempre in due. Ovvio che il Trestina dopo il doppio vantaggio iniziale abbia pensato più a difendersi che costruire trame di gioco piacevoli. Un secondo tempo sicuramente diverso con il Sansepolcro che ha suonato la sveglia: una reazione positiva che ha portato al pareggio nel giro di pochi minuti. Sicuramente dal punto di vista dello spettacolo il pubblico, tra l’altro anche abbastanza numeroso, si è divertito: una gara ricca di suspense e se vogliamo pure divertente, con quattro reti e tre rigori assegnati. C’è stato un continuo ribaltamento dei fronti, in particolar modo sul 2-2, indipendentemente dal rigore il Sansepolcro a un certo punto della gara ha dato l’idea di volerla fare sua pure con la traversa colpita da Bortolussi quando al Buitoni stavano già per scorrere i titoli di coda. Una gara che è terminata dopo 95 minuti decisamente intensi, a tratti si è trasformata anche incandescente sotto il punto di vista agonistico. Bianconeri che con il pari di sabato si portano a quota 44 punti in classifica, tanto da far continuare questa striscia positiva di risultati. Domenica trasferta a Rieti e Sansepolcro che dovrà “pagare” le conseguenze dei tanti ammoniti nella partita contro il Trestina: non ci saranno Simone Mortaro e Flavio Mattia che sono entrambi squalificati oltre a Tersini, Bianchini e Giovacchini fermi ai box dell’infermeria.