SANSEPOLCRO RITROVA IL GIUSTO BINARIO

SANSEPOLCRO RITROVA IL GIUSTO BINARIO

27 marzo 2017 Non attivi Di Area Comunicazione

SANSEPOLCRO RITROVA IL GIUSTO BINARIO

Certo dire che per il Sansepolcro sia un momento positivo sarebbe assurdo e continuare allo stesso tempo a parlare del bel percorso fatto fino a questo momento – che è comunque un dato di fatto – rischiamo di essere ripetitivi ogni lunedì e poco obiettivi. E’ innegabile che la sconfitta subita dal Sansepolcro in Sardegna contro il Lanusei, non ha lo stesso valore di quelle precedenti rimediate a Rieti e poi in casa contro L’Aquila. Il Sansepolcro nella penultima trasferta sarda ha sicuramente deluso le aspettative, scendendo in campo ancora una volta con poca determinazione e con un approccio alla gara sicuramente sbagliato. Tantoché anche domenica dopo appena quattro giri di cronometro i bianconeri erano già sotto di una rete: avvii di gara con reti iniziali che si stanno oramai ripetendo con una certa continuità e che stanno contraddistinguendo il cammino della squadra bianconera in questa fase. Non si può sottovalutare questo momento e quello che sta accadendo costantemente nel rettangolo di gioco: è anche vero che per tutto questo ci sono delle motivazioni più che valide; calciatori che si sono allenati poco a causa di infortuni e problematiche varie con i giovani che sono stati impegnati anche nel cammino vittorioso della juniores che va comunque gestita e tutala, proprio per centrare l’obiettivo stagionale. E’ allo stesso tempo innegabile il fatto che la società si attende un finale di campionato decisamente migliore e diverso rispetto alle ultime prestazioni. Da sottolineare, poi, che quella di domenica a Lanusei è stata la prima sconfitta del Sansepolcro rimediata con una squadra al dì sotto come punteggio in classifica. Sconfitta che è maturata da due palle inattive: un calcio d’angolo e una punizione per quanto concerne le prime due reti, un errore difensivo che è poi valso il 3-1 il quale si è dimostrato deleterio per la speranza di rimonta del Sansepolcro. Rimonta comunque sfiorata più volte dai bianconeri perché dopo il gol del 2-0 la squadra si è ridestata e fornito una prestazione estremamente positiva seppure tardiva. Alla fine del primo tempo il Sansepolcro ha collezionato sei angoli consecutivi e all’inizio della seconda frazione di gioco era addirittura arrivato ad accorciare le distanze con una pregevole azione portata avanti da Mortaro, proseguita da Bortolussi e conclusa dal giovane Mencagli; il tutto in ripartenza con appena quattro tocchi, fino alla conclusione vincente. Sprazzi di bel gioco e anche possibilità di vittoria fino alla rete del 3-1, momento nel quale sembrava proprio che il Sansepolcro potesse agguantare almeno il pareggio, che ha tagliato definitivamente le gambe ai bianconeri. C’è comunque da segnalare un altro aspetto positivo, in una domenica da dimenticare in fretta: il rientro in campo dopo tre mesi di Bianchini, autore tra l’altro di una prova durata un’ora ad altissimo livello oltre alla conferma di Fabbri: due ragazzi classe 1999 sui quali il Sansepolcro può contare sicuramente. A questo punto la società si augura un pronto riscatto e una prova di livello sia sotto il punto di vista tecnico e agonistico, già domenica contro l’Ostia Mare: una squadra lanciatissima in questa fase del campionato, molto fisica e agonistica oltre ad avere giocatori importanti ed essere arrivata a soli cinque punti dalla vetta. Ci sarà quindi bisogno del miglior Sansepolcro per poter affrontare al meglio la società laziale: siamo convinti che la squadra, visto che sotto l’aspetto fisico è buona, dovrà trovare le giuste motivazioni, la giusta carica nervosa e agonistica per poter offrire un’importante risultato come regalo sia alla società che ai tifosi. Sarebbe deleterio, ingiustificato e imperdonabile continuare su questa striscia negativa facendo sì che tutti possano dimenticare quanto di buono è stato fatto dal Sansepolcro in questa stagione con tutti gli obiettivi centrati con ampio anticipo. A Sansepolcro sarà la domenica delle Fiere, ma confidiamo in una buona cornice di pubblico con inizio della gara fissato per le ore 15. Stadio Buitoni.