A tu per tu con Francesco Bianchini

A tu per tu con Francesco Bianchini

7 Dicembre 2018 Non attivi Di Area Comunicazione

Questa settimana è Francesco Bianchini il protagonista della nostra intervista. Il centrocampista, classe 1999, ci racconta l’emozione dell’esordio in prima squadra di 4 anni fa, il primo goal contro la Sammaurese, le finali nazionali con la Juniores, l’idolo Ringhio Gattuso, i problemi fisici e la voglia di aiutare la squadra a raggiungere gli obiettivi.

Francesco, per chi non ti conosce, parlaci un po’ di te! 

“Ho 19 anni e vengo da Badia Tedalda. Nella vita, oltre il calcio, lavoro da pochi giorni in una struttura che accoglie ragazzi disabili”

Raccontaci la tua carriera calcistica. Da quanto sei a Sansepolcro? E da quanto in prima squadra?

“Ho iniziato a giocare a calcio 12 anni fa alla Sulpizia dove sono rimasto fino ai Giovanissimi. Poi sono venuto al Sansepolcro dove ho fatto un anno di Allievi e 4 stagioni con la prima squadra”

Ci racconti l’esordio con la prima squadra? E il primo goal?

“L’esordio è avvenuto 4 anni fa con mister Davide Mezzanotti allo stadio Buitoni. Dopo un inizio di stagione travagliato con molti problemi fisici, quel momento è stato pieno di emozione e di tensione allo stesso tempo. Il primo goal l’ho realizzato anno scorso contro la Sammaurese. Una grande gioia! Spero di fare altri goal nel proseguo di questa stagione”

Sei ancora molto giovane ma hai un ricordo a livello sportivo che ti piace raccontare?

“L’esperienza più bella finora sono state senza dubbio le fasi finali nazionali Juniores di due anni fa. Peccato per la sconfitta in finale contro la Virtus Bergamo, dovuta anche ad un arbitraggio non all’altezza. Ci tengo a ringraziare tutti i compagni di quella splendida avventura ed il mister Maurizio Falcinelli”

Hai un idolo a cui ti ispiri?

“Non avendo una tecnica raffinata mi ispiro a tutti quei giocatori che mettono sul campo cuore e corsa. Se ne devo scegliere uno dico Rino Gattuso!”

Cosa ti piace fare nel tempo libero? 

“Mi piace fare delle passeggiate e visitare i tanti bei paesi che ci sono nelle nostre zone”

Sei fidanzato?

“Si, sono fidanzato!”

Ti piace cucinare? Il tuo piatto preferito?

“Si, mi piace cucinare soprattutto primi piatti. Il mio piatto preferito è la bistecca alla brace!”

Per quale squadra fai il tifo?

“Milan!”

Film e canzone preferiti?

“In genere guardo film di azione e comici ma non ne ho uno preferito in particolare. Ascolto soprattutto musica italiana e mi piace molto Vasco Rossi”

Il viaggio più bello che hai fatto?

“Quello di tre anni fa in Svizzera con la mia famiglia”

Inizio di stagione difficile per te con alcuni problemi fisici. Come stai adesso?

“Ho avuto un po’ di problemi fisici all’inizio della stagione, poi mi sono ripreso. Poi domenica un piccolo acciacco durante il riscaldamento. Però credo e spero di tornare presto a disposizione del mister per raggiungere l’obiettivo insieme ai miei compagni”

Come giudichi questa prima parte di stagione della squadra?

“Secondo me è stato un avvio positivo. Partita dopo partita siamo migliorati sotto molti punti di vista. Siamo veramente un bel gruppo affiatato e possiamo fare molto bene”

Domenica una bella vittoria contro l’Assisi Subasio e ora una sfida tosta sul campo della Ducato. Che partita ti aspetti?

“Contro l’Assisi Subasio dopo i primi minuti di sofferenza abbiamo sicuramente meritato la vittoria. La sfida contro la Ducato sarà complicata visto che loro in casa hanno perso una sola volta. In settimana però ci siamo allenati bene e abbiamo tutte le carte in regola per tornare a Sansepolcro con in tasca un risultato positivo”

Per chiudere, l’obiettivo personale di Francesco Bianchini per questa stagione…

“Stare bene fisicamente, dopo i tanti problemi fisici avuti in questi anni, e dare il mio contributo alla squadra per raggiunge gli obiettivi che ci siamo prefissati ad inizio stagione”