A tu per tu con Filippo Sensi

A tu per tu con Filippo Sensi

1 Novembre 2019 Non attivi Di Area Comunicazione Sansepolcro

Ciao Filippo, innanzitutto ci dici cosa ti ha portato ad accettare la proposta del Sansepolcro?

“Ho accettato la proposta del Sansepolcro perché l’ho sempre vista da fuori come una società seria ed organizzata. Venire qui per me è stata una grande opportunità per crescere e per raggiungere un obiettivo importante con la squadra”

Come ti stai trovando? Conoscevi mister Bonura? Conoscevi alcuni dei tuoi attuali compagni di squadra?

“Per il momento mi sto trovando molto bene, il mister l’ho conosciuto quest’anno così come molti dei miei compagni e devo dire che ho la fortuna di far parte di un bel gruppo unito”

Di dove sei? Ci racconti la tua carriera?

“Sono di Bastia Umbra, città nella quale ho iniziato a giocare da piccolissimo. Dopo qualche anno sono passato all’Angelana dove ho fatto 2 anni di Giovanissimi e 2 di Allievi. Poi sono  passato allo Spoleto dove ho disputato due campionati di Eccellenza importanti per me che mi hanno permesso di arrivare qui”

Il ricordo più bello che hai legato al calcio?

“Di ricordi belli ce ne sono stati molti duranti gli anni, ma mi limiterò a quello più bello dell’anno scorso quando abbiamo vinto 2-1 contro l’Angelana al 92esimo con gol in rovesciata di Gbale su un mio cross”

Hai un giocatore preferito? E perché?

“Sergio Ramos perché mi è sempre piaciuto il suo modo giocare e la cattiveria che ci mette ed inoltre da piccolo avevo i capelli lunghi come lui e mi soprannominavano “Ramos””

Per quale squadra tifi? E cosa ne pensi del suo inizio di stagione?

“Tifo per la Juventus che è partita bene come ogni anno anche se questo sarà più difficile perché ci sono molte squadre organizzate come l’Inter che le terranno testa fino alla fine”

Il viaggio più bello che hai fatto è quello che invece vorrai fare?

“È stato quello in Grecia, in particolare mi è piaciuta molto Atene. Mentre adesso mi piacerebbe andare a Londra qualche giorno perché mi è sempre piaciuto l’ambiente inglese”

Hai un rimpianto nella tua carriera da calciatore?

“Non ho nessun rimpianto nella mia “carriera”, spero solo di continuare così impegnandomi e raggiungendo poi qualche risultato”

Un sogno che hai nel cassetto?

“Vorrei raggiungere risultati importanti sia a livello sportivo che professionale”

Cosa ti aspetti da questa stagione? Sia a livello di squadra che a livello personale…

“Tutti ci aspettiamo di raggiungere gli obiettivi fissati ad inizio stagione e stiamo lavorando bene per riuscirci. A livello personale voglio cercare di crescere migliorando sotto il punto di vista tecnico e tattico”

Grazie Filippo ed in bocca al lupo!

“Grazie a voi, crepi il lupo!”