A tu per tu con Manuel Conti

A tu per tu con Manuel Conti

8 Novembre 2019 Non attivi Di Area Comunicazione Sansepolcro

Ciao Manuel, innanzitutto ti chiedo come mai hai deciso di accettare la proposta del Sansepolcro…

“Ho accettato perché la società mi ha fatto una bella impressione. È difficile rifiutare una società del genere sia per il progetto che per le strutture. C’è grande voglia di fare calcio in modo professionale qui a Sansepolcro”

Come ti stai trovando? Conoscevi mister Bonura? Conoscevi alcuni dei tuoi attuali compagni di squadra?

“Sono sono all’inizio, però per ora mi sto trovando abbastanza bene anche se non stiamo ottenendo quello che meritiamo. Ho avuto Bonura a Bastia e penso di vedere il calcio come lo vede lui. Mi sono trovato molto bene con lui e anche per questo motivo ho accettato di venire a Sansepolcro! Per quanto riguarda i compagni conoscevo già Valori perché abbiamo giocato insieme a Chioggia, poi Gorini e Braccini perché ci ho giocato contro qualche anno fa! Ed inoltre di fama conoscevo Zanchi e Benedetti perché hanno giocato e vinto a Bastia l’anno prima che arrivassi io”

Di dove sei? Ci racconti la tua carriera?

“Sono di Brescia. Nel settore giovanile mi sono diviso tra il Brescia e il Montichiari, poi a 16 anni mi ha comprato il Chievo Verona che mi ha girato due anni in prestito (un anno sempre a Montichiari e un anno sono andato a Voghera in D). L’anno successivo sono passato al Delta Porto Tolle ed in quella stagione abbiamo ottenuto la promozione in Lega Pro! Sono rimasto li per 3 anni poi ho fatto un anno tra Darfo Boario e San Martino Speme. Poi le due stagioni alla Clodiense Chioggia in cui abbiamo ottenuto una promozione e la vittoria della Coppa! L’anno scorso invece mi sono diviso tra Borgosesia e Bastia. Ed infine eccomi qua a Sansepolcro”

Il ricordo più bello che hai legato al calcio?

“Non saprei quale ricordo scegliere… Per come amo il calcio anche tanti piccoli momenti mi hanno regalato grandi emozioni! Quindi non saprei veramente sceglierne uno in particolare, li metto tutti allo stesso livello!”

Hai un giocatore preferito? E perché?

“Roberto Baggio perché è quello che mi ha fatto innamorare di questo sport”

Per quale squadra tifi? E cosa ne pensi del suo inizio di stagione?

“Tifavo Milan… Ma ora meglio non parlarne! Ora tifo per il bel gioco!”

Il viaggio più bello che hai fatto è quello che invece vorrai fare?

“Scelgo tutti i viaggi fatti con i miei migliori amici! Quello che vorrei fare invece è in Andalusia!”

Hai un rimpianto nella tua carriera da calciatore?

“Non aver giocato lo spareggio salvezza/promozione Forlì-Delta Porto Tolle in Lega Pro. Avessimo anche solo pareggiato saremmo rimasti in C! Invece prendemmo con un gol all’ultimo minuto”

Se potessi cambiare il risultato di una partita che hai giocato, quale cambieresti?

“Cambierei sicuramente i risultati delle ultime partite qui a Sansepolcro perché meritavamo tanto ma tanto di più!”

Un sogno che hai nel cassetto?

“Creare una bella famiglia come hanno fatto i miei genitori!”

Cosa ti aspetti da questa stagione? Sia a livello di squadra che a livello personale…

“Mi aspetto tanto. Sicuramente di centrare questo grande obiettivo che abbiamo. A livello personale spero di dare una grossa mano per arrivare a maggio e trionfare tutti insieme!”

Grazie Manuel ed in bocca al lupo!

“Grazie a voi e crepi il lupo!”